Cerca nel blog

martedì 26 gennaio 2016

Insufficienza cardiaca e intestino




Avete un'insufficienza cardiaca? potrebbe partire dall'intestino; infatti le persone con questa patologia hanno una particolare flora intestinale, e spesso una sovracrescita di candida e batteri patogeni.
Un caro saluto a quelli che pensano che la candida sia un innocuo frequentatore dell'intestino.


http://www.funnyjunk.com/channel/fucking-science/War+war+never+changes/dDxBLqQ/

L'ipotesi è suffragata da prove ancora deboli ma destinate a crescere. In particolare la formazione di TMAO potrebbe essere determinante

Aggiornamento 3/2/2017

Anche le particelle derivanti dall'apoptosi sembrano avere un ruolo causale nell'insufficienza cardiaca e nella prognosi infausta.

Aggiornamento 15/3/2017

La riduzione dei lattobacilli aumenta il pH vaginale e spalanca le porte alla crescita dei lieviti (candidosi)

Aggiornamento 16/3/2017


Una maggiore quantità di lieviti nell'intestino si associa ad aumento dell'acido urico nel sangue, e l'iperuricemia si correla agli anticorpi verso S. cerevisiae. Modulare il microbiota potrebbe quindi essere una terapia per l'iperuricemia, un fattore di rischio cardiovascolare.

Aggiornamento 21/3/2017


Sale l'evidenza sull'integrazione di omega 3: possono essere consigliati a quelli con alto rischio cardiovascolare, diabetici, persone con fibrillazione atriale e insufficienza cardiaca

Aggiornamento 8/3/2017


Il resveratrolo in un modello animale migliora l'insufficienza cardiaca e le sue conseguenze: ridotto consumo energetico, ridotta produzione di energia, miglioramento del microbiota e della sensibilità insulinica.



Aggiornamento 12/5/2017

Tra i tanti effetti poco simpatici dell'infezione da candida (C. albicans) troviamo anche la schizofrenia. In un esperimento piccolo ma controllato con placebo, la somministrazione di probiotici ha migliorato la funzione intestinale e l'infezione da candida, e nei dati preliminari anche la funzione mentale


Aggiornamento 26/5/2017

Continuano le buone notizie per i mangiatori di cioccolato. Moderate dosi sembrano infatti ridurre il rischio di fibrillazione atriale

Aggiornamento 9/6/2017

Il diabete crea le condizioni per la crescita della candida, con alti livelli di glucosio che sopprimono il sistema immunitario

Aggiornamento 23/6/2017

In un modello animale il resveratrolo migliora l'insufficienza cardiaca migliorando il microbiota.


Aggiornamento 12/7/2017

Gli anticorpi antiASCA (contro i lieviti saccaromiceti) possono in realtà indicare infezione da candida, e spesso sono aumentati nelle malattie infiammatorie intestinali e non solo. Un'alterazione dei miceti intestinali è associata a molte malattie

Aggiornamento 18/8/2017

Nelle persone con insufficienza cardiaca è stata osservata una diminuzione significativa di Coriobacteriaceae, Erysipelotrichaceae e Ruminococcaceae. In linea con questi risultati, anche i generi Blautia, Collinsella, Erysipelotrichaceae e Ruminococcaceae hanno mostrato una significativa diminuzione.
Questo è dovuto probabilmente ad un aumento di produzione di TMAO, molecola infiammatoria, ma non si è ancora stabilito se il legame è causale.



Aggiornamento 23/9/2017

Molti problemi cardiaci, specie se dopo ictus, partono dall'infiammazione intestinale


Aggiornamento 18/12/2017

Il malfunzionamento dei mitocondri è riconosciuto come responsabile dell'insufficienza cardiaca
Attenzione al potassio in caso di insufficienza cardiaca

Aggiornamento 22/12/2017

Il cibo conservato può contenere la ε-polilisina, una catena aminoacidica che riduce la crescita microbica. In un modello animale questa molecola è capace, ai livelli al quale viene assunta comunemente, di alterare il microbiota.

Aggiornamento 12/1/2018

I legami tra microbiota e malattie cardiovascolari: molto passa da TMAO.

Aggiornamento 5/2/2018

Una nuova revisione degli studi sui probiotici per il dimagrimento dimostra che sono efficaci, anche se la massa grassa ha una riduzione non significativa (BMI, peso e % di grasso si riducono significativamente).

Aggiornamento 8/2/2018

Le migliori diete per prevenire l'insufficienza cardiaca sembrano essere la dieta mediterranea e la DASH



Aggiornamento 14/2/2018

Gli omega 3 e in particolare il DHA abbassano la frequenza cardiaca

Nessun commento:

Posta un commento