Cerca nel blog

domenica 22 febbraio 2015

La masticazione è importante



Tutti possiamo osservare facilmente che chi tende a mangiare lentamente, anche se non ha porzioni piccole, tende a essere più magro delle persone voraci.
La masticazione infatti attiva i recettori istaminergici che risvegliano il metabolismo energetico. A parità di calorie introdotte, chi mangia lentamente brucia di più.
Un team giapponese ha dimostrato che masticare lentamente e più volte (consigliano 15-20 volte) può aiutare a prevenire l'aumento di peso e la sua conseguenza peggiore, il diabete.
Anche in persone già diabetiche e obese è stato verificato che, pur senza influenzare gli ormoni intestinali che di solito si collegano con la sazietà, masticare lentamente vuol dire mangiare di meno durante la giornata.
Per questo è sempre opportuno prendersi il tempo per mangiare, non farlo di fretta, e gustarsi ogni boccone. Si tenderà a mangiare meno e avere meno desiderio di cibo in più, ossia meno voglia di fuoripasto pericolosi.

Attenzione a cosa si addenta ovviamente......





http://themetapicture.com/photobomb-what-about-photobite/


Update 9/10/2016


Ottimo articolo di Authoritynutrition sull'importanza di masticare lentamente: mangiare velocemente si conferma un ottimo modo per aumentare di peso. Poggiate la forchetta ad ogni boccone, ed evitate TV e smartphone.


Update 26/9/2016

Altre conferme da Precisionnutrition.com


Update 30/11/2016

L'AHA (cardiologi americani) emette un comunicato ufficiale in cui collega mangiare velocemente con aumento di peso, diabete, malattie cardiovascolari ecc

"Mangiare più lentamente può essere un cambiamento cruciale dello stile di vita per aiutare a prevenire la sindrome metabolica ", ha detto Takayuki Yamaji, autore dello studio e cardiologo presso l'Università di Hiroshima in Giappone." Quando le persone mangiano velocemente tendono a non sentirsi piene e hanno maggiori probabilità di mangiare troppo. Mangiare velocemente causa una maggiore fluttuazione del glucosio, che può portare alla resistenza all'insulina" (causa di aumento di peso, NdT)

Nessun commento:

Posta un commento